Elisir, liquori e digestivi di montagna

Preparare un liquore in modo casalingo è un’operazione piuttosto semplice e non richiede particolare esperienza o attrezzature. Il vero segreto sta nella qualità degli ingredienti base: è da qui che il liquore casalingo trae tutto il suo aroma, la caratteristica che lo distingue dalle più blande produzioni industriali.

I procedimenti base

La procedura per produrre un liquore è più o meno la stessa, indipendentemente dagli aromi impiegati. Si parte facendo macerare per alcuni giorni (di solito una settimana) della frutta o degli altri aromi, magari con l’aggiunta di spezie come la cannella, i chiodi di garofano e la vaniglia con alcol puro al 95%, oppure con grappa piuttosto forte.

Finita la macerazione, si procede preparando uno sciroppo: fate bollire acqua e zucchero in parti uguali fino a che lo zucchero non è completamente sciolto. Quindi si filtra l’alcol con un imbuto foderato con garza, facendolo colare in una bottiglia (possibilmente di colore scuro) e si aggiunge lo sciroppo, mescolando bene (chiudete e scuotete la bottiglia).

La pazienza è la migliore arma a questo punto: il liquore va tappato e messo a riposare in un locale fresco e buio almeno per un paio di mesi. In ogni caso, se è stato preparato correttamente può solo migliorare col tempo.

I liquori andrebbero tappati con tappi in sughero monopezzo o vetro; se destinati ad un lungo invecchiamento, possono essere sigillati con della ceralacca.

Gli ingredienti

La scelta degli ingredienti deve essere fatta in base al gusto personale ma anche al momento in cui si prepara il liquore e all’occasione in cui si pensa di consumarlo. Per prima cosa, è necessario decidere un ingrediente principale: le scelte più popolari includono limone, noci, caffè, pesche, ciliegie e uova.

E’ però possibile preparare un buon liquore anche con ingredienti meno “ortodossi”: in alcune zone d’Italia non è difficile imbattersi in liquori fatti con basilico, liquirizia, fiori (ad esempio la genziana) o bacche di ginepro.

Se scegliete la frutta, assicuratevi che sia di stagione, fresca e ben matura: potrebbe fare la differenza tra un liquore buonissimo e particolare e un prodotto piuttosto scialbo e anonimo.

La quantità di ingredienti da aggiungere all’alcol varia a seconda dell’intensità di sapore che esprimono: i più saporiti saranno in quantità inferiore rispetto a quelli meno “forti”. In generale, per un litro di alcol a 95° si va da 300g a un kg di ingredienti.

E’ consigliabile non eccedere: anche se i liquori non si degradano velocemente come il vino o la birra, perdono indubbiamente sapore se rimangono aperti troppo a lungo.

Gli strumenti

Gli strumenti fondamentali per preparare un buon liquore casalingo sono 3: un vaso di vetro ermetico, un imbuto con filtro e una bottiglia di vetro.

Il vaso di vetro serve per la macerazione in alcol degli aromi. Sarebbe opportuno sceglierne un modello con apertura piuttosto larga per agevolarne il travaso. Non utilizzate contenitori in plastica, perché potrebbero cedere sostanze all’alcol.

L’imbuto deve essere piuttosto largo e stretto, dotato di scanalature a spirale per evitare il filtro si attacchi alle pareti. Il materiale migliore è la carta bibula, tranne per i liquori molto scuri e densi per cui è preferibile la tela.

 

RICETTE

Ricetta LIQUORE DI ARQUEBUSE

Ingredienti: 10 g di foglie fresche di arquebuse, 300 g di acqua, 500 g di alcool a 95°, 300 g di zucchero

Preparazione: Tagliuzzate le foglie di arquebuse (tanacetum vulgare, in piemontese erba di arquibus) e mettetele a macerare in un barattolo a tenuta ermetica con l’alcool.Lasciate in luogo fresco e buio per 20 giorni, ricordandovi di agitare il vaso e il contenuto almeno due volte al giorno. Lasciate a riposo per un’altra giornata. Il ventiduesimo giorno preparate uno sciroppo a caldo con l’acqua e lo zucchero e spegnete il fuoco dopo due minuti di ebollizione. Incoperchiate e lasciate raffreddare completamente.

Ricetta LIQUORE D’ ALCHERMES

Ingredienti: ½ litro di alcool a 95°, ½ Kg di zucchero, ½ stecca di vaniglia, 15 gr di cannella, 10 gr di coriandolo, 2 chiodi garofano, 5 gr di fiori di anice, 10 gr di cardamono e di cocciniglia, 100 gr di acqua di rose

Preparazione: Triturare la vaniglia, la cannella, il coriandolo i chiodi di garofano, i fiori di anice il cardamono e la cocciniglia. Versare il preparato in un bottiglione con l’alcool e 1 bicchiere d’acqua. Chiudere ermeticamente e agitare 2 volte al giorno per 2 settimane Sciogliere a freddo nell’acqua lo zucchero e unirlo al preparato. Mescolare bene e far riposare altri 2 giorni. Filtrate bene e unire l’acqua di rose per aromatizzare.

Ricetta LIQUORE D’ ASSENZIO

Ingredienti: 400g di alcool a 95°, 10g di assenzio, 3g di menta pìperita, 45g di anice, 40g di finocchio, 30g di mandorle amare, 15g di coriandolo, 400g di acqua, 300g di zucchero.

Preparazione: Pestate le spezie nel mortaio e ponetele a macerare con l’alcool in un vaso chiuso per una decina di giorni. Aggiungete lo zucchero e l’acqua, amalgamate il tutto rimestando bene e lasciate riposare un giorno. Filtrate ed imbottigliate inceralaccando. il liquore sarà pronto per essere degustato dopo sei mesi. Mezzo bicchierino al dì prima o dopo i pasti. Se corrisponde al vero il detto popolare che “più un’erba è amara tanto più è salutare”, allora state tranquilli: di erbe amare come l’assenzio non ce ne sono.

Ricetta DIGESTIVO D’ASSENZIO

Ingredienti: 80 g d’alcool a 95°, 20 g di assenzio, 10 g di scorza di limone (solo la parte gialla), 5 g di salvia, 1 litro di vino bianco secco, 50 g di miele.

Preparazione: Mettete le droghe nel solito vaso a macerare nel vino e nell’alcool per 10 giorni avendo cura di rimestare due volte al giorno con un cucchiaio di legno. Filtrate ed aggiungete i 50 g di miele d’api. Rimestate e lasciate il tutto per altri due giorni dopodiché imbottigliate chiudendo con sughero e ceralacca. Il digestivo potrà essere consumato dopo 3 mesi. Mezzo bicchierino dopo i pasti per digerire anche i sassi. Se corrisponde al vero il detto popolare che “più un’erba è amara tanto più è salutare”, allora state tranquilli: di erbe amare come l’assenzio non ce ne sono.

Ricetta LIQUORE DI GINEPRO ( CON ALCOOL)

Ingredienti: 300 g zucchero, 300 g acqua, 250 g alcool a 95°, 100 bacche di ginepro.

Mettere le bacche di ginepro, insieme all’alcol, in un vaso a chiusura ermetica e lasciar macerare il tutto per 4 settimane. Preparare uno sciroppo, facendo bollire lo zucchero con g 300 di acqua, poi lasciare che si raffreddi del tutto. Filtrare il liquido nel quale ha macerato il ginepro, dopo di che aggiungervi lo sciroppo; imbottigliare poi lasciare stagionare il liquore per almeno 8 mesi prima di consumarlo.

Ricetta LIQUORE AL GINEPRO (CON GRAPPA)

Ingredienti: una manciata di bacche di ginepro, due etti di zucchero, un litro di grappa.

Preparazione: pestare le bacche sbriciolandole il più possibile, quindi versarle nella grappa insieme allo zucchero. Lasciare riposare per tre settimane e poi filtrare e imbottigliare. Proprietà: è un liquore che aiuta la digestione difficile. Non superare í due cucchiai al giorno.

Ricetta DIGESTIVO AL GINEPRO

Ingredienti: 100g d’alcool a 95°, 15g di bacche di ginepro schiacciate, 1 litro di vino bianco ad alta gradazione, 1g di cannella, 2 bucce di limone (solo la parte gialla).

Preparazione: Mettete le droghe a macerare nell’alcool e nel vino bianco per 15 giorni avendo l’accortezza di schiacciare le bacche di ginepro con le dita per facilitare l’aromatizzazione del liquore. Agitate frequentemente il macerato. Dopo il tempo trascorso filtrate il tutto e imbottigliate chiudendo con ceralacca. Questo liquore può essere consumato subito.

Ricetta LIQUORE ALL’ANICE

Ingredienti: 1 litro di alcool a 95°, 1 Kg di zucchero, 1 limone, 100 gr di semetti di anice, 1 bustina di vanillina, 1 pezzetto di cannella, 500 g di acqua.

Preparazione: Far macerare nell’alcool i semi di anice, la buccia grattugiata del limone (senza la parte bianca!) la cannella e la vanillina per 2 settimane. Agitare ogni due giorni il recipiente. Filtrate bene. Sciogliere perfettamente lo zucchero con ½ litro d’acqua, aggiungervi il preparato, agitate, filtrate nuovamente e imbottigliarlo. Consumare dopo che ha riposato un mese o meglio due. Digestivo, carminativo, calmante ed antiasmatico.

Ricetta LIQUORE DI MORE

Ingredienti: 1 litro di alcool a 95°, 1 Kg di more di rovo selvatico, 600 g di zucchero, 600 g di acqua.

Preparazione: Lavare ed asciugare le more, metterle in infusione nell’alcool per 10 giorni. Preparare lo sciroppo di acqua e zucchero e unire all’alcool filtrato. Lasciare riposare per 20 giorni.

Ricetta LIQUORE LIMONCELLO

Ingredienti: 1 litro di alcool a 95°, 700 gr di zucchero, 7 limoni grandi non trattati, 1 litro di acqua.

Preparazione: Lavare bene la buccia dei limoni e tagliarla in fettine sottili evitando assolutamente la parte bianca. Farla macerare nell’alcool 2 settimane. Filtrarla bene. Sciogliere perfettamente lo zucchero facendolo bollire con 1 litro d’acqua, aggiungervi il preparato, imbottigliarlo ben chiuso. Consumare dopo che ha riposato 15 giorni

Ricetta LIQUORE AL BASILICO

Ingredienti: 1 litro di alcool a 95°, 1 Kg di zucchero, 50 gr di foglie di basilico fresco, 500 g d’acqua.

Preparazione: Far macerare nell’alcool le foglie di basilico lavate e sfilettate per 7 giorni. Filtrate bene. Sciogliere perfettamente lo zucchero col ½ litro d’acqua, aggiungervi il preparato, imbottigliarlo ben chiuso. Consumare dopo che ha riposato 2 mesi. Il liquore va servito a temperatura ambiente. Il suo aroma originale e fresco lo renderà gradito soprattutto in estate, ma le proprietà del basilico ne fanno un ottimo digestivo e un buon rimedio contro l’insonnia durante tutto l’anno.

Ricetta DIGESTIVO DI BASILICO

Ingredienti: 40 g di basilico (foglie fresche) 50 g alcool a 95°, 20 g di scorza di limone (solo la parte gialla) 1 litro di vino bianco secco

Preparazione: Fate macerare le foglie con l’alcool avendo cura di rimestare frequentemente. Dopo 6 giorni filtrate e aggiungete il vino bianco che avrete cura di scegliere molto buono. Filtrate nuovamente e consumate fresco. Se amate i delicati profumi di erbe aromatiche, questo liquore oltre che sollevarvi dalle digestioni difficili e dai languori di stomaco vi delizierà.

Ricetta LIQUORE AL CAFFE’

Ingredienti: 1 litro di alcool a 95°, 1 Kg di zucchero, 1 Kg di caffè (qualità forte)

Preparazione: Sciogliere zucchero e caffè a fuoco molto lento e attendere che si raffreddi. Unire l’alcool, mescolate e imbottigliarlo ben chiuso. Consumare dopo che ha riposato 1 mese

Ricetta LIQUORE ALLA MENTA

Ingredienti: 1 litro di alcool a 95°, 1 Kg di zucchero, 50 gr di foglie di menta fresca, 1 manciata di semetti di anice, 500 g d’acqua.

Preparazione: Far macerare nell’alcool i semetti di anice e le foglie di menta lavate e tagliuzzate per 7 giorni. Filtrate bene. Sciogliere perfettamente lo zucchero col ½ litro d’acqua, aggiungervi il preparato, mescolate, imbottigliarlo ben chiuso. Consumare dopo che ha riposato 2 mesi

Ricetta LIQUORE ALLE NOCI I° (NOCINO)

Ingredienti: 1 litro di alcool a 95°, 1 Kg di noci fresche, 800 gr di zucchero, cannella, noce moscata, chiodi di garofano, 500 g di acqua.

Preparazione: Far macerare nell’alcool le noci pulite e frantumate in un recipiente chiuso, esporlo al sole per 2 mesi, agitando di tanto in tanto. Sciogliere perfettamente lo zucchero col ½ litro d’acqua, filtrate bene il preparato e aggiungetelo insieme ad un pizzico di noce moscata, i chiodi di garofano e ad un pezzettino di cannella. Mescolate, rimetterlo nel recipiente e disponetelo di nuovo sotto al sole per altri 15 giorni. Filtrate nuovamente, imbottigliatelo ben chiuso. Consumare dopo che ha riposato 3 mesi minimo

Ricetta LIQUORE ALLE NOCI II° (NOCINO)

Ingredienti: 33 noci verdi ancora nel mallo e tenerissime( cosi da poterle passare da parte a parte con uno spillo) tagliate in quattro parti . 1 litro di alcool a 95°, 500 g. di zucchero, 6 chiodi di garofano, una stecca di cannella, 500 g di acqua.

Preparazione: Metto le noci, i chiodi di garofano e la cannella in un vaso ben pulito ed asciutto e le copro con l’alcool ; chiudo ermeticamente e faccio macerare per 30 giorni ; tengo il vaso per quanto più possibile esposto al sole , i primi 20 giorni lo scuoto tre volte al giorno. Aggiungo uno sciroppo preparato con lo zucchero e con 500 g. di acqua e mescolo con un cucchiaio di legno ; chiudo ermeticamente e faccio macerare 15 giorni; tengo il vaso quanto più possibile esposto al sole e lo scuoto due volte al giorno . Filtro il nocino con carta da filtro per una o due volte sino ad averlo sufficientemente limpido; lo verso in bottiglie , le chiudo con tappi nuovi di sughero . Per maggior garanzia di tenuta ricopro i tappi immergendo i colli delle bottiglie in paraffina sciolta a caldo . Le conservo in luogo fresco, asciutto , buio e ben areato . E’ pronto dopo 60 giorni . ( le noci rimaste assai gustose, vanno conservate , in vaso ben pulito ed asciutto sotto alcool).

Liquore AL SAPORE DI COINTREAU

Ingredienti: 1 litro di alcool a 95°, 1 arancia non trattata, 10 acini di caffè in grani, 600 g di acqua, 60 g di zucchero.

Preparazione: Mettere l’alcool in un vaso capiente e legare con uno spago l’arancia al coperchio in modo tale che quest’ultima rimanga sospesa all’interno del recipiente senza toccare l’alcool stesso. Aggiungere il caffè e lasciare riposare 30 giorni. Quindi comporre lo sciroppo con acqua e zucchero da aggiungere all’infuso. Lasciare riposare per altri 30 giorni.

Ricetta LIQUORE DI PRUNELLA

Ingredienti: 1 litro di alcool puro a 95°, 1 Kg di prunella nera di siepe, 500 g di zucchero, 600 g di acqua.

Preparazione: Mettere le prunelle in infusione nell’alcool per 30 giorni. Passare il liquido ottenuto nel filtro di garza. Fare lo sciroppo con lo zucchero e l’acqua ed aggiungere all’infusione ottenuta. Lasciare riposare per altri 30 giorni.

Ricetta VINO DI BIANCOSPINO

Ingrediente: 100 g di fiori di biancospino, 100 g di vischio, 1 litro di ottimo marsala.

Preparazione: Mettere i fiori e il vischio a macerare nella marsala per una settimana. Si filtra e si conserva per l’uso a bicchierini dopo i pasti principali, contro i disturbi della menopausa, le palpitazioni e le digestioni difficili per atonia gastrica.

Ricetta LIQUORE ALLE ROSE

Ingredienti: 1 litro di alcool a 95°, ½ Kg di zucchero, 100 gr di petali di rose rosse, 20 gr di fiori d’arancio, 1 limone, 50 gr di uva passa, cannella, chiodi di garofano, 500 g d’acqua.

Preparazione: Ponete in un recipiente ben chiuso l’alcool e gli ingredienti e mettetelo al sole per 1 mese, agitando di tanto in tanto. Sciogliere perfettamente lo zucchero col ½ litro d’acqua, filtrate bene il preparato e aggiungetelo allo sciroppo. Imbottigliarlo ben chiuso. Consumare dopo che ha riposato 2 mesi.

Ricetta ROSOLIO

Ingredienti: 2 litri di alcool a 95°, 2 litri d’acqua, 50 gr di cannella, 1 Kg di zucchero

Preparazione: Pestare la cannella e farla riposare per 20 giorni nell’alcool in un contenitore chiuso ermeticamente. Sciogliere lo zucchero in 2 litri di acqua. Mescolate bene filtrate e imbottigliate.

Ricetta VERMOUTH

Ingredienti: 1 litro di vino bianco secco, 150 gr di zucchero, cannella, chiodi di garofano, assenzio, salvia, coriandolo, genziana, 2 arance

Preparazione: Mettere in infusione nel vino un pizzico di ogni spezia, unendovi la buccia grattugiata delle arance (senza la parte bianca!), far riposare 3 giorni. Filtrate, aggiungete lo zucchero, mescolate bene e imbottigliate. Consumare dopo che ha riposato

Ricetta AMARO ALLE ERBE

Ingredienti: 300 g di alcool a 95°, 650 g di vermut bianco, 150 g di zucchero, 14 bacche di ginepro,11 aghi di rosmarino, 6 foglie di melissa, 5 foglie di salvia, 5 chiodi di garofano, 2 foglie di cardo santo, 2 foglie di menta piperita, 1 fiore di centaurea minore, un pezzetto di radice contusa di calamo aromatico,un pezzetto di radice contusa di genziana maggiore, un pezzetto di radice contusa di carlina, un pezzo di corteccia di cannella.

Preparazione: Lasciate macerare tutte le erbe nell’alcool per 6 giorni in un vaso a chiusura ermetica, agitando il contenuto di tanto in tanto. Filtrate e tenete l’alcool da parte in una bottiglia tappata. Rimettete le erbe nel vaso e lasciatele macerare per altri 6 giorni con il vermut in cui avrete fatto sciogliere lo zucchero. Filtrate anche il vermut e unitelo all’alcool; dopo un giorno di riposo imbottigliate e tappate. Aspettate almeno 8 mesi prima di gustare.

Ricetta AMARO MONTCHAMP

Ingredienti: 400 g di alcool a 95°, 280 g d’acqua, 320 g di zucchero, 4 g di assenzio, 3g di calamo aromatico, 3g di centaurea, 2g di radice di angelica, 2 g di enula campana, 1 g di corteccia di cannella.

Preparazione: Per preparare questo rinomato amaro ponete a macerare tutti gli ingredienti per 12 giorni in un vaso a chiusura ermetica. Nel frattempo curerete di rimestare una volta al giorno il macerato, al quale aggiungerete infine lo zucchero disciolto nell’acqua calda. Lasciate riposare per una giornata, filtrate e imbottigliate. Per apprezzarne appieno il sapore, è opportuno farlo riposare almeno 6 mesi, perciò è conveniente tappare la bottiglia con sughero e ceralacca. Potete usarlo sia come aperitivo sia come digestivo.

Ricetta LIQUORE CENTERBE CASALINGO

Ingredienti: 6 belle foglie di basilico, 6 foglie di salvia fresca, 6 foglie di Lauro, 6 foglie di rosmarino, 6 foglie di menta piperita, 6 foglie di the, 6 foglie di limone, 6 foglie di limoncella, 6 fiori di camomilla, 6 chiodi di garofano, 4 bacche di ginepro, una presina di zafferano, un pizzico di noce moscata, 1 litro di alcool a 95°, 500 g. di zucchero, 500 g. di acqua.

Preparazione: Metto il tutto, escluso lo zucchero e l’acqua, in un vaso ben pulito ed asciutto; chiudo ermeticamente e faccio macerare per 7 giorni, scuotendo il vaso una volta al giorno. Trascorso tale tempo, pongo su fiamma moderata una terrina di terracotta resistente al fuoco , vi verso lo zucchero e l’acqua mescolando con un cucchiaio di legno sino ad avere una soluzione ; smetto di mescolare e continuo la cottura in sobbollizione; schiumo con cura lo sciroppo, quando si formano in superficie delle bolle grosse e vischiose tolgo dal fuoco e lascio raffreddare. Filtro l’alcool della fusione attraverso della carta da filtro , nello sciroppo freddo ; li mescolo delicatamente e lascio riposare per 24ore ricoperto con un tovagliolo. Verso in bottiglie ben pulite ed asciutte e le chiudo con tappi nuovi di sughero. Per maggior garanzia di tenuta ricopro i tappi immergendo i colli delle bottiglie in paraffina sciolta a caldo . Le conservo quindi in luogo fresco , asciutto , buio e ben areato.

Ricetta LIQUORE ALLE 13 ERBE

Ingredienti: n. 4 foglie di limoncina, n. 4 foglie di alloro o lauro, n. 4 foglie di menta, n. 4 foglie di salvia, n. 4 foglie di basilico, n. 8 foglie di rosmarino, n. 4 bacche di ginepro – stella, n. 4 chiodi di garofano, 1 pezzetto di cannella, ½ cucchiaino di semi di finocchio, ½ cucchiaino di the, ½ cucchiaino di camomilla, buccia di limone (solo la parte gialla o verde), ½ litro acqua, ½ litro alcool a 95°, 400g. zucchero.

Preparazione:Mettere tutte le erbe a bagno nell’alcool, lasciare macerare per 5 giorni, scuotendo ogni tanto. Trascorsi 5 giorni aggiungere lo sciroppo ancora caldo, preparato con il ½ l. di acqua ed i 400 g. di zucchero. Lasciare raffreddare e dopo 24 ore filtrare.

Ricetta CHINA

Ingredienti: 500 g di alcool a 95° , 500 g d’acqua, 500 g di zucchero, 40 g di corteccia di china, 4 g di scorza di arancia amara.

Preparazione: In un vaso a chiusura ermetica mettete circa 150 grammi di alcool diluiti con 50 grammi d’acqua. Nel frattempo avrete pestato nel mortaio la china e tolto alla scorza d’arancia la parte bianca. Fatto questo,unite la china e la scorza d’arancia al contenuto del vaso, chiudete ermeticamente e lasciate in macerazione per un paio di settimane. Trascorso il periodo indicato filtrate, versando tutto in un vaso più grande dentro il quale aggiungerete il rimanente alcool e lo sciroppo preparato con lo zucchero e il resto dell’acqua. Rimestate e la sciate riposare in vaso dopo averlo chiuso. Trascorsi una quindicina di giorni,filtrate il tutto e imbottigliate chiudendo con ceralacca. Dopo 3 mesi, il liquore potrà essere “amorevolmente” servito.

Ricetta CILIEGIE SOTTO SPIRITO

Ingredienti: 1 kg di ciliege rosse e sode – 250 g. di zucchero – alcool a 95°.

Preparazione: Lavare le ciliege e disporle su un canovaccio fino a che siano completamente asciutte; metterle in un vaso di vetro, aggiungere lo zucchero e coprire con l’alcool; riporre il vaso in un ambiente fresco ed al buio per un mese e mezzo.

Ricetta DIGESTIVO DI CARCIOFO

Ingredienti: 500 g di foglie di carciofo 1 litro di alcool a 70° (alcool a 95° allungato con acqua).

Preparazione: Si devono soltanto mettere a macerare le foglie di carciofo nell’alcool per 12 giorni , quindi si filtra con carta enologica , e si imbottiglia . Considerate che il liquore e’ abbastanza fortino , oltre ad essere amaro come e più del fernet , quindi potete eventualmente aggiungere un po’ di sciroppo di acqua e zucchero (max 150 g di acqua e 150 g di zucchero) se volete renderlo un po’ più leggero e meno amaro . Comunque io lo consiglio al naturale, un mezzo bicchierino fa digerire anche i sassi .

Ricetta LIQUORE GENEPI’

Ingredienti: 300 g di alcool a 95°, 300 g d’acqua, 300 g di zucchero, 10 g di genepì delle Alpi 5 g di menta piperita, 4 g di chiodi di garofano, 0,5 g di noce moscata, 5 g di anice, 3 g di assenzio, 5 g di issopo

Preparazione: Il Genepy, ottenuto dall’omonima pianta officinale, è uno dei più conosciuti liquori delle Alpi Occidentali. E’ un prodotto dal profumo intenso ed inconfondibile, che racchiude gli aromi della montagna. Il colore naturale è giallo, tendente al verde quando invecchia. A volte capita che si formi sul fondo un sedimento più opaco e denso del liquore: è segno della buona qualità del prodotto fatto artigianalmente. Il sapore è leggermente amaro, tipico del liquore di erbe. La pianta cresce solo ad alta quota, fino al limite dei ghiacciai e solo in poche valli (è diffusa in Val Chisone e Val di Susa, dove si producono le marche più conosciute). Si tratta di piccole piantine (Artemisia Glacialis, Artemisia Genepi, Artemisia Mutellina) che si sviluppano durante la stagione estiva e la cui raccolta è severamente regolamentata, per evitare il saccheggio.

E’ un ottimo digestivo, utile in periodo di pranzi pasquali. Macerate come al solito le droghe in un vaso a chiusura ermetica assieme all’alcool e lasciate riposare per 15 giorni agitando ogni tanto. Filtrate e aggiungete l’acqua e lo zucchero. Rimestate e lasciate riposare un giorno prima di imbottigliare con sughero e ceralacca. Attendete almeno 6 mesi per godere a pieno l’aroma del liquore. Questo liquore dall’aroma inconfondibile è una boccata di montagna. La ricetta riportata è suscettibile di leggere variazioni: infatti potrete aggiungere anche qualche grammo di angelica

Ricetta LIQUORE AMARETTO (CON MANDORLE)

Ingredienti: ½ litro di alcol a 95°, ½ litro di acqua , 350 gr. di zucchero , 250 gr. di mandorle dolci

Preparazione: Sbucciare le mandorle, tritarle e metterle a macerare all’interno di in un vaso di vetro contenente l’alcol. Chiudere il vaso in maniera ermetica, e metterlo a riposo per circa quattro settimane in un luogo fresco ed asciutto, ed al riparo dalla luce.

Allo scadere, mettere a bollire nell’acqua lo zucchero per qualche minuto per preparare uno sciroppo.

Filtrare l’infuso di alcol e mandorle ed unirlo allo sciroppo. Metterlo in una bottiglia e porlo in un luogo fresco ed asciutto per almeno 90/100 giorni.

Ricetta LIQUORE AMARETTO (CON GENZIANA)

Ingredienti: 1lt di grappa, scorza d’arancia, cime d’assenzio, 40g di radice di genziana maggiore.

Preparazione:Macerare la parte gialla della scorza d’arancia per 2 giorni nella grappa rimescolando ogni tanto. Aggiungere 2 cime d’assenzio e la radice di genziana precedentemente pestata, quindi, far macerare alla luce del sole per 1 mese rimescolando 2 volte al giorno. Filtrare e imbottigliare.

Ricetta DIGESTIVO DI GENZIANA

Ingredienti: 80 g di alcool a 95°, 1 litro vino bianco secco, 50 g di miele, 20 g di radice essiccata e grattugiata di genziana maggiore (genziana gialla), 20 g di scorza d’arancia amara (solo la parte gialla), 10 g di menta, 5 g di bacche di ginepro, 5 g di finocchio, 5 g di salvia.

Preparazione: Mettete le droghe nel solito vaso a macerare nel vino e nell’alcool per 10 giorni, avendo cura di rimestare due volte al giorno con un cucchiaio di legno. Filtrate e aggiungete il miele. Imbottigliate chiudendo con ceralacca e aspettate un mese prima di consumare. Ne prenderete un bicchierino prima o dopo i pasti come stimolante dello stomaco o come digestivo. Oltre a queste proprietà, il liquore di genziana è un buon regolatore della milza e del fegato. È sconsigliabile l’uso alle gestanti.

Ricetta AMARO DI GENZIANA

Ingredienti: 60 g di radice essiccata e grattugiata di genziana maggiore (genziana gialla), 1 litro di vino bianco secco, 500 g di zucchero vanigliato.

Preparazione: Mettere le radici di genziana in infusione nel vino bianco assieme allo zucchero vanigliato per 30 giorni e filtrare. Digestivo meraviglioso ma molto amaro.

Ricetta ELISIR DI PRIMAVERA

Ingredienti: 500 ml di alcool a 60° (ricavarlo diluendo quello a 95°), 500 ml d’acquavite stagionata, zucchero, frutta fresca(primaverile e non), 10 chiodi di garofano, un pezzetto di cannella.

Preparazione: In un vaso di vetro, a bocca larga e a chiusura ermetica versate l’alcool assieme ad alcuni cucchiai di zucchero, quindi mettete a macerare la prima frutta che compare in primavera in quantità non eccessiva,ma sufficiente per aromatizzare il liquore. Successivamente aggiungerete i frutti delle altre stagioni, che completeranno così lo straordinario elisir (fragole, ciliegie, pesche, albicocche, noci acerbe sminuzzate,fichi, lamponi, mirtilli, prugne, pere, uva, more, ribes, uva spina, arance ecc.). Dopo diversi mesi, alla fine di novembre o di dicembre, aggiungete al composto l’acquavite e riponete il vaso, chiuso ermeticamente,in luogo buio e caldo per almeno 2 mesi. Agitatelo ogni tanto con molta delicatezza. Potrete servire il liquore assieme alla frutta o da solo, utilizzando la frutta per guarnire torte, decorare una coppa di gelato o insaporire una macedonia. Ricordatevi che la frutta deve essere lavata e ben asciugata, ma non sbucciata; dovrete invece togliere gli eventuali noccioli. Tra uno strato e l’altro di frutta è indispensabile stendere un leggero velo di zucchero.

Ricetta LIQUORE AL TIMO

Ingredienti: 250 g di alcool a 95°, 600 g d’acqua, 550 g di zucchero, 20 g di sommità fonte di timo,3 g di diffamo, 3 g di maggiorana, 3 g di lavanda, 3 g di corteccia di cannella, 3 g di macis.

Preparazione: Lasciate per 10 giorni le spezie a macerare nell’alcool in un vaso di vetro a chiusura ermetica. Trascorso il tempo richiesto unite anche l’acqua, in cui avrete sciolto lo zucchero; mescolate con cura, poi richiudete e lasciate nuovamente riposare per un giorno. Filtrate e imbottigliate, poi attendete almeno 3 mesi prima di gustare. Il liquore, oltre ad avere un aroma particolarmente piacevole, potrà essere un aiuto in caso di raffreddamenti grazie alle virtù balsamiche e antisettiche.

Ricetta LIQUORE DI CAMOMILLA

Ingredienti: 2 manciate di fiori freschi e interi di camomilla matricaria (almeno 70 g), 700 g di acqua, 700 g di zucchero, 1 litro di alcool a 95°

Preparazione: Macerate la camomilla sbriciolata nell’alcool per 40 giorni. Scuotete il vaso due volte al giorno. Trascorso questo tempo preparate a caldo uno sciroppo con l’acqua calda e lo zucchero. Filtrate l’alcool attraverso una tela, spremete bene il residuo vegetale per recuperare tutta l’essenza. Unite lo sciroppo raffreddato, mescolate e lasciate riposare un giorno. Se vi sembrerà un po’ velato filtrate prima di imbottigliare. Questo liquore è ottimo per aiutare la digestione e gli spasmi. È come la Manzanilla spagnola.

Ricetta LIQUORE ALLA CAMOMILLA (PIU’ LEGGERO)

Ingredienti: 300 g di alcool a 95°, 600 g d’acqua, 300 g di zucchero, 30 g di camomilla romana, 2,5 g di menta piperita, 2 g di angelica, 1 g di china.

Preparazione: Dopo aver frantumato in un mortaio le spezie, ponetele al macero con alcool e 100 grammi d’acqua. Rimestate, chiudete e fate riposare per una settimana. Scaldate il resto dell’acqua a fiamma debole sciogliendovi lo zucchero e colate lo sciroppo ancora caldo sul macerato. Lasciate raffreddare e rimestate per amalgamare perfettamente gli aromi, quindi filtrate e avrete la sorpresa di ottenere un liquore limpido,dal delicato colore ambrato. Imbottigliate e aspettate un paio di mesi prima di servire. Ha effetto rilassante quindi: sogni d’oro.

Ricetta LIQUORE ALLA SALVIA

Ingredienti: n. 30 foglie di salvia, n. 3 chiodi di garofano, ½ litro alcool a 95°, ½ litro vino bianco, 500g. zucchero.

Preparazione: Lavare ed asciugare le foglie di salvia. Mettere in un vaso tutti gli ingredienti; lasciare macerare per circa 2 mesi. Trascorsi i 2 mesi, filtrare e raccogliere il liquido in una bottiglia; chiudere con un tappo e con della ceralacca. Lasciare riposare per 6 mesi.

Ricetta LIQUORE D’AGLIO

Ingredienti: 200 g di alcool a 95°, 1 litro di vino bianco secco, 40 g d’aglio.

Preparazione: Pestate l’aglio in un mortaio di marmo e ponetelo a macerare con l’alcool in un vaso. Rimestate, chiudete e dopo 20 giorni versate il tutto nel vino bianco. Lasciate riposare per un giorno, filtrate e mettete in bottiglia. Consumerete subito questo liquore sorbendone mezzo bicchierino prima dei pasti per regolarizzare i battiti cardiaci e abbassare la pressione arteriosa. L’uso dell’aglio è consigliato anche ai diabetici in quanto è ipoglicemico. Per eliminare l’alito cattivo lasciato dal suo uso, masticate due chicchi di caffè.

Ricetta LIQUORE D’ERBE AL MIELE

Ingredienti: 800 ml di alcool a 95°, 800 ml d’acqua, 700 g di zucchero, 120 g di miele, 6 foglie di basilico, 6 foglie di erba di San Giovanni, 6 foglie di salvia, 3 foglie di rosmarino, 6 foglie di menta, 6 foglie di tè, 6 foglie di limone, 6 foglie di alloro, 6 fiori di camomilla, 6 bocche di ginepro, 2 chiodi di garofano, 3gdi zafferano e cannella.

Preparazione: Mettete in infusione per 6 giorni nell’alcool tutti gli aromi e le spezie, ricordandovi di scuotere dolcemente il recipiente un paio di volte al giorno. Aggiungete quindi lo sciroppo preparato con acqua e zucchero, a cui avrete incorporato a freddo anche il miele. Filtrate, ed è pronto. Liquore dalle notevoli proprietà tonificanti.

Ricetta LIQUORE DI ALLORO

Ingredienti: 1 litro di alcool a 95°, 50 g di foglie di alloro, 1 litro d’acqua, 1 Kg di zucchero.

Preparazione: Lavate e asciugate le foglie di alloro e mettetele a macerare in 1 litro di alcool a 95° per almeno una settimana. Trascorsi questi giorni far bollire1 Kg. zucchero in 1 litro d’acqua; quando e’ freddo, mescolare lo sciroppo con l’alcool. Agitare una volta al giorno per un paio di settimane e riporre in luogo chiuso , lontano dalla luce poi filtrare e consumare dopo un mese.

Ricetta LIQUORE DI FINOCCHIO

Ingredienti: 120 g di alcool a 95°, 1 litro di vino bianco secco, 50 g di zucchero, 10 g di semi di finocchio, 10 g di semi di anice, 10 g di semi di cumino, 10 g di semi di coriandolo.

Preparazione: Pestate in un mortaio di marmo le droghe e mettetele a macerare per 20 giorni in un vaso assieme all’alcool. Agitate due volte al giorno e, dopo aver filtrato, aggiungete il vino bianco nel quale avrete fatto sciogliere i 50 grammi di zucchero. Amalgamate il tutto, lasciate riposare mezza giornata e mettete in bottiglia. Prendetene mezzo bicchierino un’ora dopo i pasti come carminativo e diuretico. Consumate fresco.

Ricetta LIQUORE DI FRA’ DIAVOLO

Ingredienti: 4O g di semi di albicocche, 7 g di sassafrasso, 20 g di mandorle amare, 0,7 litri di alcool a 95°, 5 g di menta piperita, 800 g di zucchero, 5 g di semi di ambretta, 0,6 litri di acqua

Preparazione: Pestate bene tutti i vegetali; metteteli a macerare nell’alcool per 1O giorni. Fate sciogliere lo zucchero a caldo nell’acqua e lasciate raffreddare, poi aggiungetelo e lasciatelo a macerare per altri 10 giorni. Trascorso questo tempo filtrate e imbottigliate.

Ricetta LIQUORE BENEDETTINO

Ingredienti: 25 g di coriandoli, 3 g di macis, 12,5 g di scorze di limone, 12,5 g di menta piperita, 10 g di melissa, 12,5 g di fiori di arancio, 10 g di issopo, 750 g di alcool a 95°, 7,5 g di radice di angelica, 500 g di acqua, 5 g di calamo aromatico, 875 g di zucchero, 1,5 g di ginepro, 1 g di fiori di cannella, tintura di zafferano q.b.

Preparazione: Questa è una buona imitazione dell’autentico Bénédictine dei monaci di Fécamp. Pestate tutte le droghe e ponetele a macerare con l’alcool in un vaso a tenuta ermetica. Lasciatelo in un luogo fresco e buio per 10 giorni, ricordandovi ogni tanto di scuotere il vaso con il suo contenuto. L’undicesimo giorno preparate, con l’acqua e lo zucchero, uno sciroppo a caldo, lasciandolo bollire dieci minuti e facendolo poi raffreddare incoperchiato. Quando sarà ben freddo filtrate l’alcool aromatizzato, unitelo allo sciroppo, coloratelo con gocce di tintura di zafferano fino a raggiungere un bel colore brillante. Mescolate il tutto e poi imbottigliate, tappando con cura.

Ricetta LIQUORE BONSAVOYARD

Ingredienti: 50 g di bacche di ginepro, 500 g di alcool a 95°, 30 g di calamo aromatico, 0,7 litri di acqua, 1,5 kg di zucchero, 5 g di scorze d’arance essiccate

Preparazione: Questa è un’ottima imitazione. Pestate accuratamente tutte le droghe, ponetele in un vaso a tenuta ermetica e mettetele a macerare con l’alcool per 8 giorni. Preparate uno sciroppo, a caldo, con lo zucchero e l’acqua, cuocetelo per due minuti, poi lasciatelo completamente raffreddare. Filtrate l’alcool attraverso una tela sottile, spremendo bene il residuo solido, mescolatelo allo sciroppo raffreddato e attendete un giorno per imbottigliare. Se fosse necessario, prima di imbottigliare, filtrate nuovamente attraverso la carta. Tappate e riponete per un invecchiamento di due mesi.

Ricetta LIQUORE DI MELE

Ingredienti: 500 g di alcool a 95°, 500 g d’acqua, 300 g di zucchero, 130 g di semi di mela.

Preparazione: Fate sciroppare lo zucchero con l’acqua ponendoli in un pentolino su fuoco molto basso. Non appena lo sciroppo si sarà raffreddato, versatelo in un vaso a chiusura ermetica insieme con l’alcool e i semi di mela. Lasciate riposare per un paio di mesi scuotendo il vaso di tanto in tanto, quindi filtrate e imbottigliate. Il liquore di mele possiede anche proprietà digestive.

Ricetta DIGESTIVO DI ROSMARINO

Ingredienti: 70 g di alcool a 95°, 1 litro di vino bianco, 20 g di foglie di rosmarino, 10g di scorza di limone.

Preparazione: Fate macerare in un vaso il rosmarino e la scorza di limone (solo la parte gialla) con l’alcool per 6 giorni agitando una volta al giorno. Quindi filtrate, aggiungete il vino bianco e lasciate riposare per altri 2 giorni. Provate questo rimedio per 7 giorni due volte l’anno: in primavera e in autunno. Consumate il liquore fresco nella dose dì mezzo bicchierino dopo i pasti. Il liquore di rosmarino è un ottimo eupeptico, ma possiede anche proprietà toniche, stimolanti e diuretiche.

Ricetta LIQUORE DI PRUGNE

Ingredienti: 300 g di prugne fresche, 500 g di zucchero, 2 litri di vino bianco secco, 500 g di alcool a 95°, 3 g di cannella in canna

Preparazione: Scottate per due minuti le prugne in acqua bollente in modo da sbucciarle perfettamente. Snocciolatele, tagliatele a pezzetti e mettetele in un vaso capace a tenuta ermetica insieme con la cannella sbriciolata e il vino bianco, che dovrà essere di prima qualità. Tappate e lasciate macerare per 5 giorni. Passato questo tempo filtrate in una casseruola il vino e, aiutandovi con una tela, strizzate dal residuo solido tutto il succo possibile. Aggiungete nella casseruola lo zucchero e fate bollire il tutto per 10 minuti, tenendo incoperchiato e a fiamma bassissima. Poi spegnete il fuoco e lasciate completamente raffreddare sempre incoperchiato. Aggiungete l’alcool e versate tutto in un vaso a chiusura ermetica. Lasciate riposare per un giorno e poi imbottigliate filtrando da una carta filtro se è necessario. Tappate accuratamente e aspettate un mese prima di servire.

Ricetta LIQUORE MILLEFIORI

Ingredienti: 180 g di alcool a 95°, 500 g d’acqua, 500 g di zucchero, 1 g di fiori di lavanda, 1 g di fiori di timo, 1 g di menta piperita, 1 g di cardamomo, 1 g di chiodi di garofano, 1 g di maggiorana, 1 g di vaniglia, 1 g di dittamo, 1 g di macis, 1 g di coriandolo.

Preparazione: Frantumate le droghe in un mortaio e ponetele a macerare con l’alcool in un vaso chiuso per 10 giorni,avendo cura di agitare due volte al giorno. Filtrate finché il liquore sarà perfettamente limpido, poi aggiungete l’acqua e lo zucchero rimestando in modo da ottenere un amalgama perfetto. Imbottigliate con sughero e ceralacca e stappate dopo aver atteso 6 mesi. Farete la felicità degli ospiti servendolo in piccoli bicchieri colmi di fragranza.

Ricetta LIQUORE DI NESPOLE (NESPOLINO)

Ingredienti per 1 litro: 1 litro di alcool a 95°, 1 litro di acqua, 1 kg. di zucchero:1 kg, 2 pugni abbondanti di semi di nespole.

Preparazione: Lasciare i semi per un paio di giorni in un cestino, poi spellarli ed essiccarli al sole fino a quando saranno completamente asciutti ( da 8 a 10 giorni ) evitando che si inumidiscano. Mettere il tutto in un contenitore di vetro ben pulito e asciutto, mescolare con un cucchiaio di legno e lasciare al buio per 40 giorni. Trascorsi i 40 giorni, filtrare con un panno fine. E’ pronto dopo 30 giorni

Ricetta RATAFIA’ DI BASILICO

Ingredienti: 50 g di alcool a 95°, 1 litro di vino bianco secco, 40 g di foglie fresche di basilico, 20 g di scorza di limone

Preparazione: Fate macerare le foglie di basilico e le scorze di limone (solo la parte gialla) con l’alcool avendo cura di rimestare frequentemente. Dopo 6 giorni filtrate e aggiungete il vino bianco che avrete avuto cura di scegliere molto buono. Filtrate nuovamente e consumate fresco. Se amate i profumi di erbe aromatiche, questo liquore oltre che sollevarvi dalle digestioni difficili e dai languori di stomaco, vi delizierà. Prendetene due bicchierini al giorno dopo i pasti.

Ricetta RATAFIA’ DI MELE COTOGNE

Preparazione: Pelate e grattugiate la polpa di alcune mele cotogne ben mature, ponete la polpa in una terrina, lasciatela per sei giorni, trascorsi i quali metterete la polpa in un sacchetto di tela e spremerete tutto il succo, mettete il succo in un vaso a chiusura ermetica, aggiungete quattro quinti di un litro alcool a 95° allungato con molta acqua per ogni litro di succo, più sei mandorle schiacciate amare, un po’ di cannella, sei chiodi di garofano, due g di coriandoli schiacciati, tre hg di zucchero. Mescolate il tutto, chiudete il vaso e lasciate riposare per sei mesi. Filtratelo e conservatelo in bottiglia. Un tempo questo elisir si preparava durante la vendemmia, molto in voga tra le dame del XVIII e XIX secolo, infuso dolce e fruttato con una gradazione che non supera i 30°.

Gianni Cordola