Borgata Chiandone

Chiandone (Ou Tzandoun in francoprovenzale, ël Ciandon in piemontese) è una borgata montana del comune di Condove situata a 761 m s.l.m., sino al 1936 la borgata ha fatto parte del Comune di Mocchie poi aggregato con il Comune di Frassinere a Condove. La parrocchia di appartenenza è Laietto. La frazione è collocata in destra idrografica del torrente Sessi. Il terreno, su cui si alternano principalmente faggeti, castagneti e pascoli, è caratterizzato da una decisa pendenza verso il torrente Sessi. Sino alla I° guerra mondiale la borgata era abitata da  famiglie Cordola.

Quando la borgata era popolata i suoi abitanti, parlavano la lingua francoprovenzale, comune all’intera zona e più in generale alla Bassa Valle di Susa e valli adiacenti. Accanto alla lingua madre (che i locali chiamavano patois – anche patuà – o semplicemente moda ‘d nos) venivano parlati l’italiano ed il piemontese.

Alcune immagini di ciò che resta della borgata Chiandone

Anno 2011 – Ruderi borgata Chiandone

Anno 2011 – Ruderi borgata Chiandone

Anno 2014 - Ruderi frazione Chiandone

Anno 2014 – Ruderi borgata Chiandone (foto Enzo Borroni)

Anno 2014 - Ruderi borgata Chiandone (foto Enzo Borroni)

Anno 2014 – Ruderi borgata Chiandone (foto Enzo Borroni)

Anno 2014 - Ruderi borgata Chiandone (foto Enzo Borroni)

Anno 2014 – Ruderi borgata Chiandone (foto Enzo Borroni)

Anno 2014 - Ruderi borgata Chiandone (foto Enzo Borroni)

Anno 2014 – Ruderi borgata Chiandone (foto Enzo Borroni)

Anno 2014 - Ruderi borgata Chiandone (foto Enzo Borroni)

Anno 2014 – Ruderi borgata Chiandone (foto Enzo Borroni)